L’esagono di Saturno [VIDEO]

Si tratta di una delle stranezze più affascinanti del Sistema Solare. Osservato per la prima volta nel 1981 con le missioni Voyager, l’esagono di Saturno ha da sempre destato interesse e curiosità in ambito scientifico e non solo. Oggi proveremo a spiegare semplicemente questo complesso fenomeno di fluidodinamica che va a disegnare la strana forma regolare larga 32mila km.

Tramite gli studi effettuati dalla sonda Cassini (2004) si è riusciti a capire che l’esagono è causato dalle diverse velocità dei venti/tempeste al polo nord di Saturno. La zona dell’occhio centrale dell’esagono gira molto molto più velocemente delle zone perimetrali e scende anche più in profondità di esse. Le zone perimetrali, dal canto loro, continuano dunque a subire accelerazioni e decelerazioni verso l’alto ed il basso andando a formare alcuni vortici (sei) che vanno a scolpire il famigerato esagono.

Per approfondimenti consultare le fonti e per visionare una simulazione del sistema esagonale effettuata in laboratorio potrete trovare il video qui sotto.

Fonti:

space.com

nasa.gov

gizmodo.com

sciencealert.com


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments