[VIDEO] Il suono del Sistema Solare

Da sempre lo studio dei moti planetari, lunari e degli asteroidi ha destato un grande fascino da parte di studiosi e non. Il susseguirsi delle rivoluzioni attorno ad una stella sembrano seguire una precisa danza, una precisa coreografia. Ed in effetti in un certo modo possiamo dire che è proprio così.

Se all’inizio della formazione di un sistema planetario i modi dei vari pianeti e asteroidi che si vanno a formare sono caotici e disordinati, col passare del tempo, eventi come scontri tra pianeti, oggetti che vengono “inghiottiti” dalla stella ed altri che scappano dalla gravità di quest’ultima, vanno a delineare una forma di equilibrio dinamico che struttura il sistema planetario (come il Sistema Solare che ci ospita).

Proprio dallo studio di questi modi regolari nasce la musica ed il ritmo presente nel video qui sotto

Non è l’unico caso di musica prodotta dalle orbite dei pianeti; in passato avevamo proposto quella del famigerato TRAPPIST-1.

“Il moto orbitale dei pianeti terrestri del Sistema Solare viene convertito in toni e ritmi musicali e in una coincidenza cosmica impressionante […], sembra che stiano tentando di suonare True Love Waits, la canzone più triste dei Radiohead […]. Per aiutarli, ingaggiamo il cantautore Thom Gill per coprire la voce e scegliere veri asteroidi che forniscano naturalmente le note basse richieste. L’intera cintura di asteroidi brulicante produce il drone profondo che inizia e termina questa oscura danza cosmica.”

 

Fonti:

Il video è reato da Matt Russo, Dan Tamayo e Andrew Santaguida
Voce di Thom Gill
Simulazione eseguita con REBOUND
True Love Waits scritto da Radiohead.

Creato con il supporto dell’Ufficio di Astronomia per lo Sviluppo della IAI e dell’Ontario Arts Council.


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Comments

comments